E’ davvero un 2020 da dimenticare quello di Geraint Thomas: l’ex vincitore del Tour due anni fa, costretto a ritirarsi all’ultimo Giro d’Italia dopo tre tappe col bacino fratturato dopo una caduta causata da una borraccia, è finito in terra in allenamento sulle strade del Principato di Monaco per via di un tratto di asfalto ghiacciato, riportando la lussazione della spalla destra.

"Ho passato due ore dolorose, ma per fortuna gli esami hanno evidenziato che non ci sono fratture e presto potrò tornare in sella", ha scritto il gallese 34enne della Ineos Granadiers sui social.