MAIGNAN 6 I guanti non li sporca più di tanto: attento nelle uscite e abile nel disimpegno coi piedi FLORENZI 6,5 Primo tempo da incorniciare, affonda e sulle palle da fermo è il solito valore aggiunto. Conferma di essere tornato ad alti livelli (Stanga sv Scampoli di gioia per il debutto in serie A) GABBIA 6,5 Subito un “giallo“ per fermare Okereke, ma è l’unico brivido in una prestazione di assoluta tranquillità KALULU 6,5 Avvio di partita con qualche...

MAIGNAN 6 I guanti non li sporca più di tanto: attento nelle uscite e abile nel disimpegno coi piedi

FLORENZI 6,5 Primo tempo da incorniciare, affonda e sulle palle da fermo è il solito valore aggiunto. Conferma di essere tornato ad alti livelli (Stanga sv Scampoli di gioia per il debutto in serie A)

GABBIA 6,5 Subito un “giallo“ per fermare Okereke, ma è l’unico brivido in una prestazione di assoluta tranquillità

KALULU 6,5 Avvio di partita con qualche problema, poi prende le misure ad Okereke e blinda la retroguardia.

THEO HERNANDEZ 8 Terza doppietta in serie A, un’altra prestazione da incorniciare per il terzino che insieme a Leao asfalta la corsia mancina nella prima ora

TONALI 7 Due chiusure da applausi nel primo tempo e la solita brillante regia in mezzo al campo. Non perde mai il pallone, rimedia un “giallo“ che gli farà saltare il match con lo Spezia (ma non la Juve)

BAKAYOKO 6,5 Soffre nel finale del primo tempo quando il Venezia diventa più aggressivo, per il resto è ottima spalla di Tonali. Copre, protegge e rilancia.

SAELEMAEKERS 5,5 Condizionato dall’ammonizione dopo appena 5 minuti, prova a scambiarsi la posizione con Leao ma incide poco. Esce al giro di boa (Messias 6 Si gioca soprattutto sull’altra fascia, lui è più intraprendente nel finale)

DIAZ 6 Ha disputato partite più entusiasmanti, si accende nella ripresa sul gol del raddoppio (Maldini 6 S’infila negli spazi, prova il “tiraggiro“ senza fortuna. Gli serve un pizzico di cattiveria)

LEAO 7,5 Sulla sinistra a tratti è devastante con i continui cambi di passo. Subito l’assist-gol per Ibra, nella ripresa innesca pure Theo. E Romero gli nega la gioia della rete (Rebic 6 Ritrova il campo dopo tre mesi mettendosi a disposizione dei compagni, ovviamente ha il fiato corto)

IBRAHIMOVIC 7 Il gol numero 92 in rossonero forse è uno dei più facili realizzati, ma dentro l’area, quando non s’impigrisce, fa sempre spavento. Lascia il rigore a Theo, saggia e scrupolosa decisione (Giroud 6 Entra a match-chiuso, i compagni lo servono con scarsa precisione)

all. PIOLI 7,5 Festeggia col sorriso le 400 gare in serie A. Non ha solo qualità la squadra, ma anche personalità. Chiude il match con una banda di giovanotti e pochi “senatore“. Le assenze? Non se ne parla. È comunque un gran bel Milan.

Voto squadra 7

Giulio Mola