Simona Halep e Serena Williams dopo la finale di Wimbledon 2019 (Ansa)
Simona Halep e Serena Williams dopo la finale di Wimbledon 2019 (Ansa)

Londra, 13 luglio 2019 - Simona Halep è la nuova campionessa di Wimbledon. La tennista romena - per la prima volta in carriera - si aggiudica il torneo sull'erba londinese battendo in finale Serena Williams con un doppio 6-2 (in appena 55 minuti di gioco). Quasi mai in partita, l'americana deve così rinviare l'obiettivo dei 24 Slam vinti, primato che resta a Margaret Smith Court.

DOMINIO HALEP - La partenza di Halep è semplicemente perfetta: la velocità della romena mette in difficoltà Williams, che subisce due break consecutivi. Sotto 4-0, la tennista statunitense reagisce, vincendo il suo primo game di questa finale. Halep però difende il proprio turno di battuta e chiude il primo set sul 6-2 in 26 minuti.

Williams è in crescita e lo conferma alla riapertura delle ostilità. Serena è in vantaggio, ma l'avversaria tiene eccome botta e nel momento opportuno accelera, strappando il servizio alla stella americana. Tanti gli errori della numero 10 della classifica WTA, che sembra sempre più demoralizzata. Halep ne approfitta e vola sul 5-2. La romena ha ormai la partita in mano e, senza farsi prendere dall'emozione, manda in archivio il discorso con un altro 6-2, segno della resa di Williams, per la quale prosegue la maledizione del 24esimo Slam: un titolo a cui Serena dà la caccia da due anni. Per Halep invece la gioia di diventare la prima romena della storia a trionfare a Wimbledon.