L'esultanza di Dominic Thiem
L'esultanza di Dominic Thiem

 

New York, 12 settembre 2020 - A raggiungere Alexander Zverev nella finalissima dello Us Open 2020 è Dominic Thiem, che batte Daniil Medvedev per 3-0 (6-2; 7-6; 7-6) dopo quasi tre ore di gioco. Punteggio forse troppo penalizzate per il russo, a lungo davanti sia nel secondo che nel terzo set e poi rimontato sistematicamente dall'austriaco, autore comunque di una prestazione con i fiocchi e i controfiocchi e meritatamente qualificato all'atto conclusivo. 

L'equilibrio la fa da padrone a inizio partita: solo una palla break - in favore di Thiem - nei primi games, prontamente annullata da Medvedev. Il match è ben giocato da entrambi, ma l'austriaco fa qualcosa in più del russo, insistendo spesso con il back. E nel sesto gioco il numero due del tabellone piazza il break che indirizza questo primo set. L'avversario si arrabbia per un mancato challenge e sembra sprecare preziose energie mentali. Thiem invece è totalmente concentrato sul campo, è scientifico nei propri colpi e con il secondo break di fila firma il 6-2 con cui, dopo poco più di mezz'ora, si porta 1-0 nel conto dei set. 

Medvedev riparte con il piede giusto e, sfruttando un falloso Thiem, si prende subito un break di vantaggio. Il classe '96 rischia di subire il pari nel quinto game, ma si salva. Thiem torna ad alzare il livello del proprio gioco quando tocca a lui battere, mettendo pressione al rivale, che tuttavia si difende alla grande. Ma proprio sul più bello, ad appena un game dal successo nel secondo set, il russo si inceppa, facendosi brekkare da Thiem, che rimette tutto in discussione. Sul 5-5, l'austriaco si aggiudica un game quasi infinito, annullando cinque palle break. Medvedev però non molla e così si va al tiebreak. Thiem si porta sul 3-1, prima di subire un parziale di 0-3. I due sfidanti si sorpasso e controsorpassano, fino a che il ventisettenne numero tre al Mondo non timbra il 9-7, che significa 2-0. 

Il terzo set si apre così come quello precedente, ossia con l'immediato break di Medvedev, che allunga sul 3-0. Thiem ha la chance per accorciare fino a -1 nel quinto game, la spreca, ma nell'ottavo si rifà, piazzando il break che impedisce al russo di chiudere il discorso. L'austriaco impatta nuovamente sul 5-5, Medvedev torna in vantaggio, ma per la seconda volta in questa partita è il tiebreak a decidere il set. Thiem comincia fortissimo, volando sul 4-0, e a quel punto non si volta più indietro, nonostante la strenua resistenza dell'avversario, che cede per 7-5. In finale ci va Thiem, che affronterà Zverev per la corona di campione.