15 apr 2022

Sinner fuori con Zverev a Montecarlo. Jannik eroico, ma la maratona va al tedesco

Dopo oltre 3 ore di gioco Zverev vince al tie-break e domani affronterà in semifinale uno tra Schwartzman e Tsitsipas

giusy anna maria d'alessio
Sport
epa09891876 Jannik Sinner of Italy leaves the court after losing his quarter final match against Alexander Zverev of Germany during their quarter final match at the Monte-Carlo Rolex Masters tournament in Roquebrune Cap Martin, France, 15 April 2022.  EPA/SEBASTIEN NOGIER
Jannik Sinner (Ansa)

Montecarlo, 15 aprile 2022 - Il cammino nell'APT Montecarlo 2022 di Jannik Sinner si interrompe ai quarti per mano di Alexander Zverev, che vince 2-1 (5-7; 6-3; 7-6) dopo oltre 3 ore di una gara tiratissima nella quale sono i dettagli a fare la differenza. Su tutti le grandi percentuali in battuta del tedesco e il dritto dell'altoatesino che finisce sul nastro durante il tie-break, con l'azzurro in vantaggio per 4-3: un momento cruciale che sorride a Zverev, che domani in semifinale affronterà uno tra Diego Schwartzman e Stefanos Tsitsipas.
 

La cronaca

Primo set molto equilibrato nel quale i due rivali si aggiudicano lo stesso numero di punti: 33 a testa. Nel finale della frazione cresce l'altoatesino, che fatica in risposta, fondamentale nel quale fino all'ultimo game si aggiudica appena 5 punti in risposta. Poi due break e un finale condito da un grande ace che certifica la rimonta dell'azzurro, che comunque paga ben 9 errori gratuiti prima di aggiudicarsi il set per 7-5 dopo 53' di gioco. Servono invece 49' a Zverev per rimettere in piedi il match con una prova di forza testimoniata in particolare da un'ottima resa sulle palle break: ben 2 su 3 trasformate. Il tedesco è inoltre dominante nella seconda di servizio ed è quasi impeccabile per quanto riguarda gli errori gratuiti (appena 5 commessi a fronte di 13 vincenti). Il terzo e ultimo set dura invece 1 ora e 23' durante la quale succede di tutto: il degno epilogo di una contesa così tirata è il tie-break, vinto per 7-5 da Zverev, che si costruisce il successo con il servizio e in particolare con le prime, delle quali ben il 71% finisce in campo contro il 55% dell'azzurro. Superba pure la prova di Sinner, che nel tie-break, in vantaggio sul 4-3, vede il suo dritto stamparsi sul nastro: il punto di svolta di una partita che premia Zverev, che domani sfiderà uno tra Diego Schwartzman e Stefanos Tsitsipas.
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?