Jannik Sinner (Ansa)
Jannik Sinner (Ansa)

Miami, 30 marzo 2021 - Continua l'avventura di Jannik Sinner al Miami Open 2021: dopo Karen Khachanov a cadere per mano del bolzanino è stato Emil Ruusuvuori, battuto con un perentorio 2-0 (6-3, 6-2) che ben evidenzia la differenza di caratura tra l'azzurro e il numero 83 del ranking. Per Sinner arriva così il pass per i quarti di finale, dove domani affronterà il kazako Alexander Bublik (32 del seeding) che ha battuto agli ottavi lo statunitense Taylor Fritz con il punteggio di 6-7 6-3 6-4

La cronaca

In realtà il primo set, cominciato con un ampio ritardo a causa di problemi all'occhio di falco, è stato piuttosto combattuto, con il finlandese che ha sciorinato molti dei colpi che gli avevano permesso di avere la meglio in precedenza su Alexander Zverev. Dopo il parziale di 4-3 tuttavia Sinner, sul cemento dell'Hard Rock Stadium, ha accelerato la pratica mandando in archivio il parziale con due game consecutivi: la crescita dell'azzurro è proseguita nel secondo set, dominato in particolare per quanto riguarda le palle break (100% la percentuale a referto) e il servizio (75% di prime). Un ottimo viatico per il primo quarto in carriera in un ATP Master 1000: nel mirino la semifinale raggiunta da Fabio Fognini nel 2017, che resta il miglior risultato dell'Italia al Miami Open.