Jannik Sinner (Ansa)
Jannik Sinner (Ansa)

Parigi, 4 ottobre 2020 - Un clamoroso Jannik Sinner si impone negli ottavi di finale del Roland Garros 2020 contro Alexander Zverev. L'altoatesino, 19 anni, comanda il match e perde un solo set, il terzo, ma conquista i quarti di finale. E' il primo debuttante in uno Slam a riuscirci dal 2005, quando fu Rafa Nadal a centrare l'impresa. E sarà proprio lo spagnolo il suo prossimo avversario, nei quarti di finale.  Il maiorchino, 12 volte Re sullo Chatrier, ha lasciato appena quattro giochi al malcapitato Sebastian Korda (213 ATP), battendolo 6-1, 6-1, 6-2. Non ci sono precedenti tra lui e Sinner. 

PRIMO SET - Sinner ha un'ottimo inizio di gara. L'italiano fa break al quarto gioco, portandosi sul 3-1, e subito dopo annulla tre palle del contro-break di Zverev. Sinner gestisce con calma il vantaggio e si porta a casa il set con relativa facilità con il punteggio di 6-3.

SECONDO SET - Sinner conquista il primo break del secondo set al terzo game, dopo che entrambi avevano tenuto il servizio nei primi due giochi. Jannik approfitta di un paio di errori in risposta del rivale per conservare il break nel game successivo e stare sereno sul 3-1. Zverev si regala un turno in battuta lasciando a zero l'italiano, ma al sesto game il tedesco sbaglia ancora molto e permette a Sinner di mantenere il break di vantaggio sul 4-2. Sotto 5-3 Zverev serve per tenere vivo il set, ma Sinner è travolgente e chiude il secondo parziale di partita con un altro break sul 6-3 finale.

TERZO SET - Zverev sa di dover tenere aperto il match e inizia il terzo set conquistando un break al primo game, anche se con tantissima fatica. Sinner resta attaccato e realizza il contro-break al sesto game, quando fa 3-3. Un lunghissimo nono gioco regala a Zverev un break molto pesante, che permette al tedesco di portare a casa il terzo set ed allungare la partita.

QUARTO SET - Pronti-via Sinner fa break al secondo gioco e lo conferma un un terzo game lunghissimo ed estremamente combattuto. L'altoatesino continua a spingere forte mentre Zverev è costretto a stare molto spesso con i piedi fuori dal campo. Il tedesco ci prova in tutti i modi ma non apre mai la difesa di Sinner, che tiene il servizio e vince il set 6-3. L'italiano vola ai quarti di finale del Roland Garros. Cosa non riuscita a Lorenzo Sonego, battuto da Schwartzman in tre set.