Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
21 feb 2022

Sinner prima del debutto col nuovo coach: "Con Piatti sette anni bellissimi"

Domani a Dubai, l'altoatesino esordirà in singolo sotto la guida del nuovo allenatore Simone Vagnozzi, riguardo al quale ha rilasciato alcune dichiarazioni

21 feb 2022
gabriele sini
Sport
Jannik Sinner (Ansa)
Jannik Sinner (Ansa)
Jannik Sinner (Ansa)
Jannik Sinner (Ansa)

Dubai, 21 febbraio 2022 - Jannik Sinner riparte assieme al suo nuovo allenatore, Simone Vagnozzi. Il tennista azzurro ha rilasciato alcune dichiarazioni alla vigilia del suo esordio in singolo nel torneo di Dubai, il primo al quale partecipa dopo l'eliminazione ai quarti di finale dell'Australian Open. Proprio dopo il k.o subìto per mano di Stefanos Tsitsipas nel torneo Slam, Sinner ha deciso di voltare pagina: salutato Riccardo Piatti, ora il giovane talento del tennis italiano è pronto a proseguire la sua crescita sotto una nuova guida.

Sinner: "Vagnozzi può darmi qualcosa"

Jannik ha parlato del suo neo-allenatore il giorno prima dell'esordio in singolo a Dubai, dove affronterà Alejandro Davidovich Fokina: "Sicuramente per me è un cambiamento. Ho trascorso sette anni bellissimi con Riccardo Piatti e il suo team. Adesso sono qui con Simone Vagnozzi e non vedo l'ora di iniziare, perché penso che mi possa dare qualcosa. L'ho scelto perché lo conoscevo da un po' di tempo, ha ottenuto ottimi risultati con Cecchinato e Travaglia ed è un ottimo coach".

Nel suo debutto assoluto con Vagnozzi, Sinner ha conquistato la vittoria negli ottavi di finale del doppio, proprio a Dubai. L'altoatesino si è infatti iscritto assieme al grande amico Hubert Hurkacz, col quale ha sconfitto Celikbilek e Bublik.

Leggi anche: Champions League, formazioni e tv degli ottavi di finale
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?