Jannik Sinner solleva il trofeo vinto a Washington (Ansa)
Jannik Sinner solleva il trofeo vinto a Washington (Ansa)

Roma, 9 agosto 2021 - Primo torneo Atp 500 della carriera vinto a Washington. Scalata del ranking, fino alla 15esima posizione, la più alta della sua carriera. Jannik Sinner si è decisamente messo alle spalle un momento difficile, il primo vero da quando gioca a tennis a certi livelli, condito anche dalle polemiche per la sua rinuncia a partecipare ai Giochi di Tokyo. Nella notte italiana, il classe 2001 si è imposto a Washington, battendo Mc Donald 2-1 (7-5, 4-6, 7-5) e diventando il più giovane campione Atp 500 in 146 eventi da quando la categoria è stata creata nel 2009.

Verso gli Us Open

"Non mi interessa se sono il più giovane a fare qualcosa - aggiunge -, io voglio solo lavorare e migliorare. Sono felice per la vittoria, ma la strada è ancora lunga”, ha detto Sinner dopo aver steso l'avversario americano.

Una gran bella soddisfazione per il nativo di San Candido, carico di fiducia in vista degli US Open, ultimo Slam della stagione, in programma dal 30 agosto al 12 settembre. "Penso che ci sia ancora molto da fare - ha concluso -, devo giocare match importanti, come sto facendo ora. Questa esperienza mi tornerà utile". 

Leggi anche: 

"Dopo Wimbledon ho lavorato sul servizio"