Lunedì 22 Luglio 2024
DAVIDE SARTI
Tennis

Sinner in finale a Rotterdam: battuto Griekspoor 7-5 7-6

L'altoatesino all'ultimo step del torneo Atp 500, c'è Medvedev

Jannik Sinner

Jannik Sinner

Rotterdam, 18 febbraio 2023 - Jannik Sinner è in finale al torneo Atp 500 di Rotterdam. L'altoatesino sconfigge il beniamino di casa Griekspoor 7-5 7-6 in una partita complicata e abbastanza statica. Sinner raggiunge così la sua seconda finale di fila dopo quella di Montpellier, vinta la scorsa settimana. Domani affronterà Daniil Medvedev per il titolo Atp 500 di Rotterdam.

Primo set

La sfida per l’accesso alla finale di Rotterdam, contro il russo Daniil Medvedev, vede l’azzurro Jannik Sinner opposto al beniamino di casa Tallon Griekspoor. Inizio della partita statico con l’olandese che preferisce soluzioni d’attacco e pochi scambi da fondo, Sinner però sul suo servizio obbliga l’avversario a non salire e argina una situazione pericolosa con intelligenza e precisione. Griekspoor trova l’antidoto ai colpi di Sinner spingendo di più e resta agganciato ristabilendo la parità sul 3 pari. Nel game successivo Sinner subisce il ritorno dell’avversario sul 40 pari ma con un’ottima prima e poi con un passante bimane lungolinea mantiene la testa avanti nel punteggio sul 4-3. Partita più complicata del previsto e solo sul 6-5 e 30-40, dopo un attacco di forza, Sinner chiude il set 7-5 avvicinandosi alla finale.

Secondo set

L’altoatesino cambia marcia e alza l’intensità dei suoi colpi, ma sul proprio servizio Griekspoor torna a servire serve and volley che manda in confusione l’avversario e ristabilisce la parità del suo avversario: è 2 a 2 nel secondo set. I game corrono veloci senza troppi sussulti e il punteggio resta in pieno equilibrio; troppo solido il servizio di entrambi e le fiammate non hanno portato i frutti sperati al momento della risposta fino al 5-5. Sinner vince comodamente il suo turno di battuta e sale 6-5 lasciando solo un punto a Griekspoor che ora serve per restare in partita. L’olandese fa il suo dovere e sarà Tie-break tra i due sfidanti. Scambi corti nei primi quattro punti poi l’intensità aumenta e Sinner si porta sul 3-2 grazie ad un passante di rovescio. E’ sul servizio avversario l’altoatesino coglie l’attimo e si guadagna il mini break. Forza il 5-3 sul suo turno, ma sbaglia di poco un lungolinea sottorete che poteva valere il match point; In ogni caso lo trova al punto successivo e chiude la partita con un lob fantastico. Sinner si guadagna la finale con il punteggio di 7-5, 7-6 e affronterà il russo Daniil Medvedev per il titolo.

Leggi anche - Sinner vince il torneo di Montpellier e sale in classifica