Sofia Kenin
Sofia Kenin

Parigi, 8 ottobre 2020 – E’ la 22enne Sofia Kenin, nata a Mosca ma americana di cittadinanza, la seconda finalista del tabellone femminile del Roland Garros. La numero sei del mondo ha sconfitto in due set (6-4 7-5) la ceca Petra Kvitova in quasi due ore di battaglia sul campo centrale Philippe Chatrier. Decisivi gli errori gratuiti di Kvitova che ha provato a forzare ma in maniera esagerata.

LA PARTITA - Il primo set vive di due momenti. La Kenin parte a razzo e già al terzo game si prende il primo break con due errori di Kvitova, servizio poi confermato al game successivo per il 3-1 iniziale. Kenin è brava a muovere Kvitova, la ceca fatica negli spostamenti laterali e paga dazio in recupero, trovando punti più di precisione che di potenza. Lo schema funziona e l’americana prende doppio break di vantaggio per il 4-1. Qui nasce un altro set, cioè quello che vede Kvitova rientrare fino al 4-3 e addirittura con palla break per impattare, ma il servizio di Kenin è un salvagente e l’americana va prima 5-3 e poi chiude il parziale 6-4 con tre errori in fila della ceca che chiude il primo set con oltre 10 errori gratuiti.

Nel secondo set c’è maggiore preponderanza dei servizi anche se il piano partita di Kenin, cioè far muovere l’avversaria, resta, Kvitova invece sfrutta la sua maggior potenza proprio per comandare il gioco ed evitare la difensiva. Sul 2-2 arriva la prima palla break per Kenin che proprio muovendo Kvitova trova il punto decisivo con risposta di rovescio e diritto incrociato, 3-2. Kvitova prova subito a rientrare e al game successivo sfruttando un errore di diritto di Kenin per andare a palla break, la 22enne si salva grazie anche a un nastro benevolo. La ceca ha un’altra chance ma la smorzata esce lunga e Kenin annulla nuovamente e sale 4-2. Sul 5-4, Kenin ha un passaggio a vuoto in fase di chiusura e piomba 0-40 sul suo servizio, alla fine cede la battuta e consente a Kvitova di impattare. L’americana ha comunque il merito di continuare a giocare come se niente fosse e riconquista il break al game successivo e andando a servire sul 6-5. La giovane Sofia va in difficoltà un’altra volta concedendo palla break, ma con tre punti consecutivi – due errori di Kvitova di diritto – conquista il secondo set e accede alla finale: 6-4 7-5 in 1h45’ il risultato finale. Seconda finale slam per Kenin che affronterà Iga Swiatek.