Serena Williams (Ansa)
Serena Williams (Ansa)

Bologna, 18 novembre 2021 - Serena Williams si schiera al fianco di Peng Shuai, tennista cinese della quale non si hanno notizie dal 2 novembre. La ex numero 1 del ranking mondiale femminile ha scritto un tweet nel quale si è dichiarata "devastata e scioccata" dopo aver appreso la sorte della collega. "Spero che sia al sicuro e possa essere trovata il prima possibile" prosegue la Williams, "tutto questo deve essere messo sotto indagine e non dobbiamo rimanere in silenzio".

Peng Shuai: le cause della scomparsa


Peng Shuai, campionessa cinese di tennis, è sparita il 2 novembre dopo aver pubblicato un post - poi eliminato - dove accusava di violenza sessuale Zhang Gaoli, settantacinquenne ex vicepremier del Politburo del Partito Comunista. La censura di Pechino ha agito immediatamente su quanto scritto dalla tennista, che da quel momento non ha più dato sue notizie. A favore di Peng Shuai si è dunque schierata la WTA, l'associazione femminile di tennis professionistica. Qualche ora fa un canale tv cinese ha mostrato uno screenshot nel quale si legge una mail che la stessa Peng avrebbe inviato al presidente della WTA, nella quale afferma di stare bene, non aver subìto aggressioni e di aver solamente bisogno di riposo. Infine, in questa fantomatica lettera, Shuai avrebbe richiesto di smettere di occuparsi della vicenda e che anche le notizie riguardanti la presunta violenza sessuale sono infondate. La WTA, tramite la voce del presidente Steve Simon, ha affermato di non credere all'autenticità della mail.

Leggi anche: ATP Finals, Sinner-Djokovic ma l'azzurro è già eliminato