Naomi Osaka vince gli Australian Open 2021 (Ansa)
Naomi Osaka vince gli Australian Open 2021 (Ansa)

Melbourne, 20 febbraio 2021 - La più forte sul cemento si conferma Naomi Osaka, che si aggiudica l'Australian Open 2021 battendo 2-0 (6-4; 6-3) Jennifer Brady in un match che ha vissuto un relativo equilibro principalmente nel primo set, consegnato alla giapponese da un grave errore in dritto dell'americana. Quest'ultima ne risente psicologicamente al punto da ritrovare la concentrazione solo dopo aver concesso un secco 4-0 nel secondo set: una parziale rimonta c'è ma non sufficiente a impedire alla numero 3 al mondo di conquistare il quarto torneo dello Slam, nonché il secondo in Australia, della sua carriera.

Primo set (4-6)

E' con un tre ace consecutivi che Osaka si prende il primo game, mentre il secondo è più combattuto: servono i vantaggi per portare il match sull'1-1. La giapponese accelera e sfrutta le difficoltà di Brady, che commette due doppi falli e regala il primo break alla numero tre al mondo, che poi con un rovescio in rete rimette in carreggiata l'americana. Osaka continua a sbagliare e concede un 40-0 a Brady, che si difende con le unghie e con i denti nel game seguente, perso grazie al grande rovescio lungolinea della rivale. La statunitense sfrutta bene il suo turno a servizio e in generale le difficoltà in fase di costruzione della nipponica, che però rimette la testa avanti con un dritto lungolinea. Nel game seguente Brady continua a battere bene, ma incappa ancora in un doppio fallo che conduce ai vantaggi: a vincerli, portando a casa il primo set con un totale di 6-4, è Osaka, che risponde corto chiamando a rete la statunitense, che sbaglia un dritto comodissimo.

Secondo set (3-6)

La giapponese forza a servizio, costringendo all'errore in back l'americana, che va letteralmente in confusione concedendo alla numero 3 al mondo il break, che matura anche grazie a uno strepitoso rovescio incrociato in corsa di chi si porta subito sul 2-0. Osaka continua a dominare in battuta, scatenando la frustrazione di Brady, che ha serie difficoltà con il dritto prima che il game si chiuda con un ace della nipponica. Prosegue il brutto rapporto tra il nastro e l'americana, che non riesce a fermare l'emorragia almeno fino al quinto game. La riscossa di Brady, chiamata a recuperare un altro break, continua al punto da arrivare al 4-2, che nasce da tre grandi prime di servizio. Osaka risponde con un ottimo turno a servizio che manda in tilt l'americana, protagonista di un errore banale con il dritto. Brady serve per rimanere nel match: la missione riesce nell'ottavo game ma non nel seguente, nel quale è la nipponica a battere. L'americana fatica ed è costretta ad arrendersi alla numero 3 al mondo, che si aggiudica il quarto torneo dello Slam della sua carriera.

Leggi anche - Australian Open 2021, Medvedev in finale contro Djokovic