Lorenzo Musetti
Lorenzo Musetti

Parigi, 7 giugno 2021 - Che peccato per Lorenzo Musetti. Il tennista 19enne gioca un ottavo di finale strepitoso al Roland Garros contro sua maestà Novak Djokovic e sfiora il passaggio ai quarti, dove avrebbe incrociato Matteo Berrettini per uno storico derby italiano. Ma il nativo di Carrara, dopo essere volato sul 2-0 grazie a un doppio 7-6, deve fare i conti con un crollo verticale, dovuto soprattutto a problemi fisici. Il serbo demolisce l'azzurro nei due set successivi (6-1, 6-0), con Musetti in evidente difficoltà. Il numero 61 del mondo stringe i denti a inizio del quinto e decisivo set, ma al quarto game decide di ritirarsi, battuto dai dolori all'inguine. A salutare la sua uscita dal campo l'applauso di tutto il pubblico e di un Djokovic che se l'è vista davvero brutta. 

Musetti show

L'equilibrio regna sovrano fin dalle prime battute dell'incontro. Musetti non si lascia intimidire dal numero 1 del mondo, nemmeno quando subisce il break nel quarto game. Il classe 2002 risponde con la solita moneta e il match si trascina fino al tie-break, nel quale il nostro rappresentante si prende il primo set rimontando dopo una falsa partenza, con il rivale in vantaggio per 4-1. L'andamento del secondo set è molto simile al primo, solo che stavolta è Nole ad andare sotto per 3-1. Il campione serbo però non molla e a sua volta strappa il servizio a Musetti. Si va nuovamente al tie-break, con l'azzurro che vola sul 5-1 e poi chiude i conti.

Il calo, poi il ritiro

Il successo è a un passo, ma Djokovic reagisce da fenomeno. Il classe '87 sale mostruosamente di colpi, mandando fuori giri Musetti, che non resiste, cedendo il terzo set in appena 23 minuiti e prendendosi solo un gioco. E' il primo segnale del calo fisico dell'italiano, che non riesce a scuotersi nemmeno nel quarto set. Anzi, le cose se possibile peggiorano: la fatica è palese sul volto di Musetti, che si vede travolto da Djokovic in 17' di gioco. A questo punto il carrarino decide di chiamare un medical time-out, rientrando negli spogliatoi. Il ritiro sembra dietro l'angolo, ma Musetti prova coraggiosamente a concludere la sfida. Niente da fare, perché con Djokovic in vantaggio per 4-0, l'azzurro si tira fuori dalla contesa dopo essersi toccato l'inguine. Un vero peccato. 

Leggi anche: In campo Sinner contro Nadal