Jannik Sinner (Ansa)
Jannik Sinner (Ansa)

Roma, 18 settembre 2020 - Jannik Sinner affronta Grigor Dimitrov negli ottavi di finale del Masters 1000 degli Internazionali BNL d'Italia. Il 19enne azzurro disputa un ottimo primo set, vincendolo, ma va in calando durante la partita. Al contrario, Dimitrov ha un inizio di gara spento e, col passare dei game, ha ricordato a tutti il perché sia uno dei migliori del circuito da ormai diversi anni. Il bulgaro rimonta il match grazie al secondo e al terzo set vinti per 6-4.

PRIMO SET - Dimitrov comincia male, perdendo al primo game il servizio e rimanendo a zero. Nel secondo gioco Sinner rischia di subire il contro-break per tre volte, ma regge il colpo e tiene la battuta. Sull'1-3 in svantaggio, il bulgaro annulla due palle break dell'azzurro e si mantiene a galla. L'unico momento di incertezza Sinner lo vive quando, in vantaggio 5-4, si ritrova a servire per il set. Il 19enne perde i primi due punti ma poi rimonta e chiude definitivamente il set a suo favore.

SECONDO SET - Dimitrov apre il secondo set proprio come aveva iniziato il primo: perdendo il servizio a zero. Stavolta però il bulgaro riesce a prendersi immediatamente il contro-break, grazie anche a tre errori consecutivi dell'avversario. Sul 2-2 Sinner si ritrova avanti 15-40 con la battuta a favore di Dimitrov, ma sciupa due palle break e il rivale mantiene il servizio. Da qui in avanti sono tanti gli errori dell'italiano, mentre risale mentalmente il bulgaro. Dimitrov vince un set equilibrato per 6-4.

TERZO SET - Sinner entra in grande difficoltà, mentre Dimitrov si ritrova improvvisamente. Il bulgaro risale dal punto di vista mentale e gioca un grande tennis, non sbagliando praticamente più. L'azzurro patisce un piccolo problema fisico, perde lucidità e soprattutto la calma. Sul 2-1 per Dimitrov, Sinner cede a zero il turno di servizio, va sotto 3-1 e comincia a soffrire notevolmente. Il rivale odierno lo mette spesso in difficoltà con il back, a cui l'italiano non riesce a rispondere con precisione con il dritto. Sotto 5-3 Sinner ha una fiammata: conquista il break, anche grazie a qualche piccolo errore di Dimitrov che torna ad essere umano. Il 5-4 con Sinner in battuta diventa il gioco più sofferto della partita. L'azzurro annulla quattro set balls, si ritrova la possibilità di rientrare in partita ma Dimitrov annulla il suo vantaggio. Alla fine il bulgaro vince game, set e match grazie ad uno smash a rete dell'avversario.

GABRIELE SINI