Novak Djokovic in campo contro Rafael Nadal (Ansa)
Novak Djokovic in campo contro Rafael Nadal (Ansa)

Parigi, 11 giugno 2021 - Non poteva che essere una maratona la sfida tra i due migliori giocatori al mondo. Una sfida che ha consentito anche agli spettatori presenti sul Philippe Chatrier di poter restare ad ammirare la partita anche oltre l’orario di rientro per il coprifuoco (decisione saggia). E ne è valsa la pena considerando le oltre quattro ore di gioco totali per quattro set. Novak Djkovic si è guadagnato la finale del Roland Garros battendo Rafa Nadal per 3-6 6-3 7-6 6-2.

 

Djokovic con più energie


Dopo l’inizio sfolgorante di Rafa, 5-1 poi chiusura per 6-3 nel primo parziale, a essere decisivo è stato il terzo set, durato ben 97 minuti. Djokovic era salito fino al 5-3 e servizio, ma al momento di chiudere si è palesato qualche errore di troppo che Rafa non ha esitato a sfruttare, ma spendendo tantissime energie. Il maiorchino ha rimontato fino al 6-5 in suo favore, ma il parziale si è protratto al tie break dove Nole ha vinto i punti importanti. Un tale dispendio di energie e senza ottenere un risultato, ha di fatto spompato Rafa che è rimasto sulle gambe nel quarto set.
L’ultimo sussulto di Nadal è arrivato lo stesso con un break immediato al serbo per il 2-0, poi la rimonta di Djokovic, parso più brillante, fino al 6-2 finale che ha chiuso i conti. A Rafa si è spenta improvvisamente la luce. Nole ha eliminato dunque il dodici volte vincitore del Roland Garros e costruito la sua seconda vittoria di sempre contro il maiorchino a Parigi. Nadal lascia invece il torneo con sole tre sconfitte nella storia, l’altra è con Soderling nel 2009, mentre Djokovic sfiderà Stefanos Tsitsipas nella finale di domenica. Una bella serata di sport, senza il coprifuoco.

Leggi anche - Roland Garros, Tsitsipas batte in cinque set Zverev e va in finale