Australian Open, Novak Djokovic (Ansa)
Australian Open, Novak Djokovic (Ansa)

Melbourne, 2 febbraio 2020 - Novak Djokovic e Dominic Thiem si sfidano nell'ultimo atto degli Australian Open. Djokovic si dimostra di ferro nel primo set, ma Thiem reagisce e conquista il secondo e il terzo set, dando l'illusione di poter chiudere il match. Nel momento di maggiore difficoltà, il serbo tira fuori gli artigli e soprattutto i suoi colpi migliori: prima prolunga la finale al quinto set e poi, conquistando un break, vince l'ultimo quinto di partita. Per Nole si tratta dell'ottavo titolo in Australia. 

PRIMO SET - Djokovic parte a mille. Tutti i colpi sono precisi, la difesa è superba e il primo break arriva al primo game di Thiem in servizio. Il contro-break dell'austriaco giunge sul 2-4. Thiem annulla al serbo l'opportunità di vincere il break nel game successivo, ma si arrende quando il numero due al mondo conquista la battuta avversaria all'ultimo gioco. Nole passa per 6-4, aggiudicandosi il primo set.

SECONDO SET - Thiem, dopo un inizio farraginoso, trova la bussola e riesce ad incatenare una serie di punti che lo aiutano psicologicamente. Conquista un break al terzo game, salvo poi evitare il contro-break due giochi dopo e cedendo agli assalti di Djokovic all'ottavo game. L'austriaco però sembra aver trovato la strada giusta per bucare la difesa del serbo e, sfruttando la forza del proprio dritto, conquista il break decisivo. Thiem si aggiudica il set per 6-4.

TERZO SET - Momento di appannamento nel match di Djokovic. Thiem non si fa pregare e approfitta di tutte le opportunità che gli si presentano. L'austriaco si prende il break al primo gioco e al terzo, chiudendo subito i conti sul 6-2.

QUARTO SET - Nole si ritrova nel periodo di maggiore difficoltà. Prima annulla una palla break al rivale nel terzo game e poi conquista il break all'ottavo game, rompendo l'equilibrio. Il serbo torna in gara vincendo il set per 6-3 e allunga la finale al quinto e decisivo set.

QUINTO SET - La fatica si fa sentire, le braccia diventano più rigide e i colpi meno raffinati. Djokovic indirizza il set dalla sua parte al terzo game, quando alla prima palla break disponibile si porta in vantaggio. Thiem non molla, ma fallisce due palline del contro-break nel gioco successivo e poi non trova più il bandolo della matassa per abbattere le respinte continue di Nole. Il serbo regge, l'austriaco soffre fisicamente e il match si chiude al primo championship point. Novak Djokovic si porta a casa l'Australian Open e il diciassettesimo Slam della propria carriera in quattro ore e tre minuti.