Comportamenti irregolari verso i tifosi per abbonamenti e bglietti. Resta confermata la delibera con la quale l’Antitrust il mese scorso ha accertato l’esistenza di clausole vessatorie nell’acquisto dell’abbonamento annuale e del biglietto per la singola partita della società SS Lazio. L’ha deciso il Tar del Lazio con un decreto con il quale ha respinto la richiesta della società volta a sollecitare una sospensione cautelare urgente del provvedimento dell’Autorità.

La Lazio è una delle nove società di calcio di Serie A finite sotto la lente dell’Antitrust; oltre alla società romana, anche Atalanta, Cagliari, Genoa, Inter, Milan, Juventus, Roma e Udinese. Con riferimento al ricorso proposto dalla Lazio, il presidente della prima sezione del Tar del Lazio ha ritenuto che "nella specie, non sussistono le condizioni per disporre l’accoglimento dell’istanza anzidetta nelle more della celebrazione della camera di consiglio", fissata il 13 gennaio 2021.