Il Parlamento Europeo contro la Superlega: ieri l’organo dell’Ue ha ha adottato una risoluzione completa sulla politica sportiva e ha invocato "un’azione per proteggere lo sport dalla minaccia di competizioni separatiste come la Super League". La risoluzione è stata proposta dall’eurodeputato Tomasz Frankowski, ex giocatore della...

Il Parlamento Europeo contro la Superlega: ieri l’organo dell’Ue ha ha adottato una risoluzione completa sulla politica sportiva e ha invocato "un’azione per proteggere lo sport dalla minaccia di competizioni separatiste come la Super League". La risoluzione è stata proposta dall’eurodeputato Tomasz Frankowski, ex giocatore della nazionale polacca, ed è stata approvata a stragrande maggioranza. La Uefa ha accolto favorevolmente la risoluzione, il ‘Rapporto Frankowski’ include raccomandazioni specifiche in aree come "good governance, solidarietà, parità di genere, diversità e diritti fondamentali, integrità, calcio di base, sostenibilità, salute e benessere". Il Parlamento dell’Unione Europea è "irremovibile sulle grandi minacce che lo sport del nostro continente deve affrontare". I deputati hanno "condannato fermamente le competizioni separatiste come la cosiddetta Super League perché minano i valori e i principi dello sport europeo, pensando solo agli interessi delle élite e al profitto senza alcun riguardo per i processi decisionali inclusivi". Il Parlamento europeo si oppone anche alla proposta di Coppa del Mondo a cadenza biennale.

La Uefa ha invitato Frankowski alla prossima riunione plenaria della Convenzione sul futuro del calcio europeo, prevista per l’inizio del 2022. "Il messaggio del Parlamento europeo a nome dei cittadini è chiaro – ha dichiarato il presidente Uefa Aleksander Ceferin –, l’Europa e gli europei si oppongono fermamente ai progetti separatisti come la Super League".

"La proposta della Superlega europea non è mai stata concepita come una lega separata. Al contrario", hanno risposto Anas Laghrari e John Hahn, i due finanzieri sponsor della proposta della Superlega.