Innerhofer quarto per 4 centesimi
Innerhofer quarto per 4 centesimi

Kitzbuhel (Austria), 25 gennaio 2021 - Chissà che non sia un buon auspicio in ottica Mondiali: l'Italia in Coppa del Mondo sta prendendo una preoccupante abitudine al quarto posto. E così dopo la maledetta giornata di ieri con Innerhofer, Marsaglia, staffetta femminile di biathlon e Michela Moioli nello snowboardcross, anche oggi arriva una quarta piazza, ancora per Innerhofer, stavolta nel Super G di Kitzbuhel vinto dal padrone di casa Kriechmayr.

La gara

Innerhofer è il primo ad andare in testa dopo esser sceso con il pettorale numero 2. La sua prova è superiore a quella di Walder e nonostante una smorfia di insoddisfazione all'arrivo, poteva già ritenersi soddisfatto di come aveva affrontato la Streif. Prova da podio, o forse no, perché c'è da scontare questa sorta di maledizione che sta coprendo l'Italia in queste settimane: il primo a batterlo è Marco Odermatt, svizzero in grande forma quest'anno che nella prossima stagione potrà puntare anche alla classifica generale, ma poco dopo è arrivato il momento di Kriechmayr che ha fatto stampare subito un tempo impressionante in grado di far capire chi avrebbe poi vinto la gara. Superate altre avversità come Pinturault, a rovinare il podio di Innerhofer è stato Mayer, che nonostante un errore gli ha chiuso davanti di soli 3 centesimi, andandosi a prendere il podio, poi mantenuto fino in fondo. Grande rammarico perché il nostro atleta ha dimostrato una crescita incredibile che avrebbe meritato un podio tra ieri e oggi.

Gli altri italiani

Prova difficile per Dominik Paris che si sdraia subito e accumula un grande ritardo che lo porta a chiudere il traguardo molto distante dalla vetta. Meglio di lui Marsaglia, che riesce a trovare punti di Coppa del Mondo. Fuori gara invece gli altri azzurri: sia Emanuele Buzzi, partito subito prima di Paris, che Cazzaniga Schieder, sorpresa della giornata di ieri col quattordicesimo tempo col pettorale 50.

Leggi anche - Froome potrebbe andare al Giro d'Italia