Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
14 feb 2022

Super Bowl 2022: trionfo dei Los Angeles Rams. Cincinnati Bengals ko (20-23)

Parata di stelle al SoFi Stadium. Kupp segna il touchdown decisivo e viene nominato Mvp

14 feb 2022
niccolo' casalsoli
Sport
epa09754570 Los Angeles Rams quarterback Matthew Stafford celebrates with his family after the Los Angeles Rams defeated the Cincinnati Bengals to win Super Bowl LVI at SoFi Stadium in Inglewood, California, USA, 13 February 2022. The annual Super Bowl is the Championship game of the NFL between the AFC Champion and the NFC Champion and has been held every year since January of 1967.  EPA/JOHN G. MABANGLO
I Los Angeles Rams vincono il Super Bowl 2022 (Ansa)
epa09754570 Los Angeles Rams quarterback Matthew Stafford celebrates with his family after the Los Angeles Rams defeated the Cincinnati Bengals to win Super Bowl LVI at SoFi Stadium in Inglewood, California, USA, 13 February 2022. The annual Super Bowl is the Championship game of the NFL between the AFC Champion and the NFC Champion and has been held every year since January of 1967.  EPA/JOHN G. MABANGLO
I Los Angeles Rams vincono il Super Bowl 2022 (Ansa)

Los Angeles, 14 febbraio 2022 - I Los Angeles Rams si aggiudicano il Super Bowl 2022. Finale tesissima contro i Cincinnati Bengals, sconfitti 20-23. Decide un touchdown dell'Mvp Cooper Kupp a 1'25" dalla fine del quarto quarto che completa una grande rimonta. La pressione difensiva dei Rams ha fatto la differenza una volta che i padroni di casa si sono trovati sotto 20-13. Protagonista anche Aaron Donald: suo il placcaggio decisivo sul quarterback dei Bengals, Joe Burrow, nel drive conclusivo in situazione di 4° down e 1 yard da conquistare. Nonostante l'infortunio di Odell Beckham Jr, la favoritissima Los Angeles ha portato a termine la missione di conquistare il Vince Lombardi Trophy.

Bengals-Rams: primo tempo

Il Super Bowl numero 56 si sblocca a 6'22" dalla fine del primo quarto. Primo lancio perfetto di Stafford: il quarterback dei Rams pesca in end zone Odell Beckham Jr che mette i primi punti sul tabellone della partita (0-7). Curiosità: il touchdown dell'uomo il cui salario viene pagato interamente in Bitcoin ha fruttato al rapper Drake oltre 1 milione di dollari. Perché? Drake aveva scommesso 500mila dollari (in Bitcoin) su un touchdown firmato Beckham Jr in qualsiasi momento della gara. La risposta di Cincinnati è nella corsa di Chase che brucia Ramsey e si porta a 11 yard dalla end zone. I Bengals devono però accontentarsi di un field goal di McPherson (3-7). Nel secondo quarto play action vincente di Los Angeles e touchdown (non completato) numero 21 della stagione di Kupp, trovato con il radar da Stafford. Siamo 3-13. Serpeggia la sensazione di una valanga Rams. Errore, anzi errorissimo. C'è infatti la reazione di Cincinnati. Prima dell'intervallo infatti i Bengals pescano un magico trick play sull'asse Burrow-Mixon. Il quarterback passa al running back che a sua volta lancia in end zone per Higgins che riapre il Super Bowl (10-13). Prima dell'intervallo momento chiave: si fa male Beckham Jr: problema al ginocchio sinistro.

Lo show dell'intervallo: Eminem in ginocchio

Show nello show, l'attesissimo spettacolo musicale dell'intervallo. Oltre a Dr. Dre, Snoop Dogg, Kendrick Lamar e Mary J. Blige, protagonista Eminem che chiude la sua esibizione inginocchiandosi. Un omaggio questo al famoso gesto fatto nel 2016 dall'ex quarterback dei San Francisco 49ers, Colin Kaepernick. In quella occasione quando Kaepernick si inginocchiò durante l'esecuzione dell'inno americano in segno di protesta contro le brutalità della polizia nei confronti dei cittadini afroamericani. Kaepernick, dopo quella protesta, non ha trovato più spazio nella Nfl. L'half time show diffonde adrenalina e musica per 20 minuti non solo nei 70mila spettatori dell'arena losangelina, ma in tutto il mondo.

Bengals-Rams: secondo tempo

Dopo la musica, si riparte con il football e in campo di fatto scendono soltanto i Bengals. Il protagonista di Cincinnati si chiama di nuovo Higgins. Ricezione devastante da 75 yard e touchdown (17-13). Los Angeles accusa il colpo: nel nuovo attacco le corse non funzionano e Stafford si fa intercettare. I Bengals capitalizzano l'occasione con un field goal di McPherson dalle 38 yard e salgono a +7 (20-13). Arriva la notizia della fine del Super Bowl per Beckham Jr che non rientrerà più. Dopo un sack di Reader, Stafford si fa male alla caviglia sinistra, ma prova a stringere i denti. Los Angeles tiene con la difesa e accorcia sul 20-16 grazie a un field goal di Gay dalle 41 yard. Partita apertissima quando si entra nel 4° quarto. Cincinnati non riesce a concludere niente e così la palla passa all'attacco di Los Angeles. Stafford, orfano di Beckham Jr, si affida a Kupp e Hopkins per avvicinarsi alla end zone. Serve solo un touchdown ai Rams. Volano flag, i Rams si vedono annullare anche un touchdown di Kupp. A 1'25" dalla fine però il touchdown di Kupp, su lancio esterno di Stafford, questa volta è buono. Sorpasso effettuato (20-23). Ultimo drive per Cincinnati che si chiude malissimo. In situazione di quarto down e 1 Burrow viene placcato da Donald ed è costretto a lanciare un incompleto. E' l'azione chiave. Vince la difesa dei Rams. Il Super Bowl è di Los Angeles.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?