3 mar 2022

"Stiamo ancora pagando il derby"

I nerazzurri di Inzaghi cercano di sbloccarsi, dopo il ko contro il Milan in serie A è arrivata la frenata

mattia todisco
Sport

di Mattia Todisco L’ammissione è arrivata direttamente da Simone Inzaghi, al termine dell’ultimo derby di Coppa Italia: "Ci stiamo ancora leccando le ferite per la sconfitta in quello di campionato", ha ricordato l’allenatore. Mentalmente, l’Inter non sembra mai essersi ripresa da quel 5 febbraio. Ha vinto contro la Roma in Coppa Italia pochi giorni dopo e quel risultato pareva essere la miglior risposta contro una possibile crisi. Al contrario sia in campionato, che in Champions, i nerazzurri non hanno più scoperto il piacere della vittoria nelle successive cinque uscite. Difficile pensare di poter raggiungere il traguardo quando segni una volta sola, a Napoli, nonostante partite da oltre venti occasioni costruite, la quasi totalità delle quali gettate alle ortiche. La media punti in campionato è crollata, la squadra ha perso il primato a favore del Milan e dei partenopei, ma può ancora recuperarlo vincendo la partita non disputata a Bologna. Visto l’andamento, Inzaghi deve augurarsi che la sfida cada il più tardi possibile, in un momento di condizione generale opposto a quello attuale. Specchio delle difficoltà nerazzurre è Lautaro Martinez (nella foto). Con l’astinenza nella stracittadina di Coppa è arrivato a 624’ senza gol, il tempo più lungo da quando veste la maglia dell’Inter. Nel 2022 ha firmato una rete su rigore contro la Juventus in Supercoppa Italiana e nulla più, eccezion fatta per i due gol in due gare con l’Argentina. Il problema sembra più psicologico che tecnico: impossibile che il "Toro" abbia perso tutto lo smalto del bomber nel giro di poche settimane e certi errori (uno col Sassuolo a porta quasi sguarnita) sono tipici di un giocatore poco tranquillo. Inzaghi continua a dargli fiducia, potrebbe confermarlo domani contro la Salernitana (l’Inter anticipa per potersi preparare in vista della trasferta a Liverpool dell’8 marzo) dando respiro a Dzeko e ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?