L’asse giovani-veterani funziona a meraviglia per l’Italia del nuoto, che si gode l’esplosione del nuovo talento, Michele Lamberti (cognome pesante, freddezza importante), le certezze della coppia Carraro (oro bis sui 100 rana)-Scozzoli (ancora in finale, sulla stessa distanza, oggi, a 33 anni), conquista 2 ori e 3 argenti in un colpo solo, porta a 9 medaglie il bottino degli Europei in vasca corta di Kazan e festeggia addirittura un primato del mondo! Lamberti stupisce per freddezza e maturità: nel giorno del 21° compleanno (ieri, auguri) fa impazzire papà Giorgio e mamma Tanya (a Brescia), conquistando un argento splendido nei 50 dorso, previsto se vogliamo, un altro 2° posto, decisamente meno atteso, nei 100 farfalla, per poi lanciare la 4x50 misti con uno stellare 22“62 ancora sui 50 dorso, 4° primato italiano in due giorni. Martinenghi, Orsi e Zazzeri (con lui nella foto) completano il trionfo con oro e primato del mondo in 1’30“14. Quadarella è d’argento negli 800 sl. Oggi terza giornata con tante chance azzurre.

Gianmario Bonzi