A poche ore dalla stracittadina arrivano due novità importanti per l’Inter, una fondamentale anche per il futuro del Milan. La prima notizia è il rinnovo di Niccolò Barella, ampiamente nell’aria. Il centrocampista ha firmato un nuovo contratto fino al 2026, avrà un aumento di ingaggio da 2,5 a 4,5 milioni di euro. La società ha così riconosciuto uno status da giocatore cardine.

C’è poi la questione San Siro, riguardante entrambe le società milanesi. È arrivata nella giornata di ieri la dichiarazione di pubblico interesse da parte della Giunta di Milano, come aveva annunciato il giorno prima il sindaco Giuseppe Sala. Un "sì" legato a tre condizioni: adeguamento dell’indice di edificabilità territoriale a quello massimo previsto dal Piano di governo del territorio, riconfigurazione a distretto sportivo dell’area con ampia valorizzazione e incremento del verde e aggiornamento del Piano Economico Finanziario nella fase progettuale. In pratica quel che già era stato deciso da Alessandro Antonello, Paolo Scaroni e lo stesso Sala a Palazzo Marino. Non ci sono i margini per edificare entro Milano-Cortina 2026. La scadenza slitterà almeno di un anno.

m. t.