Leonardo Spinazzola, 28 anni, oggi sarà operato. Obiettivo: tornare più forte di prima
Leonardo Spinazzola, 28 anni, oggi sarà operato. Obiettivo: tornare più forte di prima
Un pranzo in famiglia dopo il rientro a Roma e poi il volo ieri alle 15 per la Finlandia. Leonardo Spinazzola lascia l’Italia dal gate privato di Ciampino accompagnato dal medico della Roma, Massimo Manara, e dalla moglie. Oggi il calciatore sarà operato dai professori Orava (lo stesso che curò Barzagli, Bonaventura, Beckham e Cristante) e Lempainen vista la rottura del tendine d’Achille sinistro rimediata nel secondo tempo della partita contro il Belgio. Poco prima di imbarcarsi anche uno scambio di battute con lo steward di Ciampino. "Mi è dispiaciuto tantissimo"...

Un pranzo in famiglia dopo il rientro a Roma e poi il volo ieri alle 15 per la Finlandia. Leonardo Spinazzola lascia l’Italia dal gate privato di Ciampino accompagnato dal medico della Roma, Massimo Manara, e dalla moglie. Oggi il calciatore sarà operato dai professori Orava (lo stesso che curò Barzagli, Bonaventura, Beckham e Cristante) e Lempainen vista la rottura del tendine d’Achille sinistro rimediata nel secondo tempo della partita contro il Belgio. Poco prima di imbarcarsi anche uno scambio di battute con lo steward di Ciampino. "Mi è dispiaciuto tantissimo" ha commentato l’addetto dell’aeroporto accompagnandolo al check in. "È andata, andiamo avanti" è stata la risposta dell’esterno giallorosso che nonostante il momento non perde il sorriso. Domani, poi, sarà davanti alla tv a tifare Italia perché gli Azzurri ormai sono a un passo dal sogno. Al suo posto dovrebbe giocare Emerson.

Intanto Barella ha rinforzato un concetto già espresso in questi giorni da altri suoi compagni di squadra: vincere per Spinazzola. "È stato strano, non festeggiare perché è successo qualcosa al tuo compagno - ha spiegato in conferenza da Coverciano

Barella -. Il calcio dà tanto, ma ci toglie tanto. Non possiamo far altro che renderlo orgoglioso in altri modi e vincere per lui". Insomma una perdita importante per l’Italia, ma anche per la Roma.

La pensa così anche José Mourinho, tecnico giallorosso, che ha poi pubblicato un video su Instagram direttamente da Trigoria: "Lo ha perso l`Italia ed è una perdita terribile per Mancini, ma immaginate quanto lo sia per me che non lo avrò per circa sei mesi. Emerson adesso lo sostituirà, è un buon giocatore e ha esperienza ma Spinazzola è davvero incredibile - ha detto lo Special One, che ha poi aggiunto - Sarò ancora due giorni lontano dai giocatori, ma è ok: il tempo è fantastico, posso stare fuori e seguire l`allenamento, posso organizzare e parlare con gli assistenti che si prendono cura di loro. Siamo molto dispiaciuti per la perdita di Spinazzola che sarà out per qualche mese, ma questo è il calcio. Pronti per cominciare la prossima settimana". Sulla Nazionale Mourinho ha invece osservato: "Quel quartetto dietro stava giocando davvero bene (Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini e Spinazzola, ndr). Poi Jorginho dà stabilità alla squadra. L`Italia ha grande talento, anche se gli attaccanti non sono i più cinici, hanno molte soluzioni. E anche lo staff di Mancini mi piace, è molto completo, sono anche un gruppo di amici con un grande spirito e ieri me lo ha detto anche Spinazzola, hanno molta fiducia. Io ho rispetto per la Spagna, penso che avremo due grandi semifinali, sarà il rematch di una finale europea in cui la Spagna ha annientato l`Italia che invece si aspettava di vincere. Penso che l`Italia sia più forte, ma non posso dire che andrà in finale al 100%, ho molto rispetto per il calcio spagnolo".