Dopo i pareggi con Svezia (0-0) e Polonia (1-1), la Spagna ha le spalle al muro, circondata dallo scetticismo interno alla stessa Federazione e della critica. Nello stadio La Cartuja di Siviglia, deve battere la Slovacchia se vuole arrivare agli ottavi di Euro 2020. Altrimenti il progetto di Luis Enrique, tornato in panchina nel novembre 2019, potrebe essere già al capolinea.

In caso di vittoria con la Slovacchia, la Spagna sarà prima o seconda nel Gruppo E, a seconda del risultato dell’altra partita, Svezia-Polonia (a San Pietroburgo). Gli svedesi sono primi a 4 punti, i polacchi ultimi a 1. Così a Luis Enrique potrebbe bastarle anche un pareggio per finire terzo e passare tra le ripescate, ma Lewandowski &co. non devono vincere. Calcoli che La Roja non vuole fare. Deve vincere per cancellare i dubbi e paure.