Shiffrin vince a Jasna con una grandissima seconda manche
Shiffrin vince a Jasna con una grandissima seconda manche

Jasna (Slovacchia), 6 marzo 2021 - Il primo slalom post Mondiali è stato un autentico spettacolo: ci eravamo lasciati con la prima vittoria in carriera di Liesnberger a Cortina, ma tra i pali stretti sembra essere già tornata l'era di Mikaela Shiffrin. La fuoriclasse di Aspen ha vinto una gara incredibile a Jasna, in casa di Petra Vlhova, andando a rimontare nella seconda manche un distacco di 27 centesimi con una seconda parte di prova che solo lei poteva avere nelle gambe. Secondo successo consecutivo in Coppa del Mondo e grande favore a Lara Gut nell'ottica della classifica generale.

La gara

Le prime della prima manche hanno dato un enorme spettacolo con continui cambi di posizione. Dopo la rimonta da lontano di Ana Bucik che faceva presagire a una tenuta debole della pista, sono scese in campo le top della classe e la differenza si è vista. Gisin ha difeso benissimo la sua posizione, ma è stata battuta nettamente da Liensberger, a sua volta superata con distacco da Holdener. Poi è arrivato il turno di Shiffrin, seconda a metà gara, e dopo una partenza più o meno in linea coi tempi della svizzera, ha cambiato marcia nel finale arrivandosi a prendere addirittura mezzo secondo di vantaggio. Vlhova doveva difendere 27 centesimi di vantaggio ma si è ritrovata con un margine troppo cospicuo per difendersi nel tratto finale e alla fine si è dovuta accontentare del secondo posto che le fa perdere 20 punti pesantissimi nel testa a testa con Lara Gut per la classifica generale. In ogni caso da Cortina sembra essere ritornata la vera Shiffrin, a podio in tutte le gare disputate dai Mondiali in poi.

Le italiane

Con solo tre azzurre al via il risultato è stato più che soddisfacente per la squadra italiana: la migliore è stata Martina Peterlini che con una strepitosa rimonta di quindici posizioni ha chiuso al settimo posto trovando il miglior risultato in carriera; archiviati i problemi alla schiena, può diventare la punta azzurra in slalom. Le altre azzurre sono state Federica Brignone quattordicesima e Irene Curtoni sedicesima.

Leggi anche - Podio di Lisa Vittozzi nella sprint di Nove Mesto