La bolognese Victoria Rapini ha vinto
La bolognese Victoria Rapini ha vinto
di Paolo Manili Secondo fine settimana consecutivo e seconda giornata, ieri, della 123esima Fieracavalli di Verona: i primi ad esibirsi già di primo mattino, nel comparto sportivo della mega-kermesse, sono stati i concorrenti del Master Equestro-Trofeo Mariuccia Grandinetti, che è proseguito nell’Arena Fise. La prova di 100 cm. a fasi consecutive – categoria bronzo – ha...

di Paolo Manili

Secondo fine settimana consecutivo e seconda giornata, ieri, della 123esima Fieracavalli di Verona: i primi ad esibirsi già di primo mattino, nel comparto sportivo della mega-kermesse, sono stati i concorrenti del Master Equestro-Trofeo Mariuccia Grandinetti, che è proseguito nell’Arena Fise. La prova di 100 cm. a fasi consecutive – categoria bronzo – ha registrato un podio tutto rosa, con i primi tre posti appannaggio di altrettante giovani amazzoni: l’altoatesina Maddalena Bernardi (Darjolin), in seconda e terza posizione rispettivamente la piemontese Anna Fantini (Fiamma) e la marchigiana Emma Di Sante (Carmen di Monteridolfi).

Nella categoria argento la competizione sui 110 cm. è stata siglata da un’altra giovane marchigiana, Emma Lia Brecciaroli (Gilota), davanti all’abruzzese Gloria Catalano (Acos van’t Hof) e alla lombarda Anna Canali (Bocelli).

Seconda giornata di gare anche per il National Pony Future "Safe Riding": l’impegno principale, prova di 120 cm. a fasi consecutive, è stato vinto dall’amazzone bolognese Victoria Rapini (Doudou Meranière), l’unica concorrente a compiere doppio percorso netto.

Seconda posizione per Enrico Santoni (Maddalena) e terza per la veneta Aurora Russon (Soda’s Lad). Oggi nell’animato indoor nel Padiglione 5 sarà il giorno della conclusione. Altre gare di altre discipline si sono svolte nei rispettivi padiglioni: equitazione western, doma clasica e doma vaquera per l’equitazione spagnola, Campionato Europeo del Cavallo Arabo (morfologia), tutti in dettaglio nel sito di Fieracavalli.

Oggi insieme alla conclusione anche di queste discipline sono attesi i primi dati statistici -affluenza, biglietti venduti, giro d’affari e quant’altro- sull’esito della rassegna veronese, che di fatto con il suo formidabile sforzo organizzativo dopo due anni di lockdown segna il rilancio dell’intero mondo del cavallo in casa nostra.