18 mar 2022

Shiffrin, la quarta Coppa riscatta il flop ai Giochi

Dalla delusione di Pechino all’altare di Courchevel. "La vita è così. Il mio grande obiettivo stagionale erano le Olimpiadi ma mi è andato tutto storto. Così ora mi godo questa giornata meravigliosa: la vita è così". Mikaela Shiffrin (nella foto), 27 anni, ha vinto con due gare di anticipo la sua quarta coppa del mondo di sci che la consacra regina delle nevi. Il suo palameres lascia infatti senza parole: 74 vittorie in coppa del mondo (di cui 47 in speciale, 14 in gigante, 4 in superG, tre in discesa, una in combinata, 2 nel parallelo e 3 in city events) e 120 podi oltre a 8 coppe di disciplina (sei in speciale, una in superG ed una in gigante). Non bastasse, ha collezionato anche due ori ed un argento olimpici e ben sei titoli mondali accompagnati da due argenti e tre bronzi. Solo poche settimane fa la fuoriclasse Usa stava invece vivendo l’incubo dei Giochi Un disastro dietro l’altro, con addirittura due uscite nelle discipline tecniche. E le accuse dei soliti hater via social. Ma in pochi giorni tutto è cambiato. In classifica Mikaela ha staccato ieri la slovacca Petra Vlhova, grazie al secondo posto nel superG vinto dalla norvegese Ragnhild Mowinckel (settima Marta Bassino). Nella gara uomini dopo il successo di mercoledì in discesa l’austriaco Vincent Kriechmayr ha vinto anche l’ultimo superG . Dietro il due volte campione mondiale, gli svizzeri Marco Odermatt e Gino Caviezel. Per l’Italia, Dominik Paris ha chiuso 14esimo e Christof Innerhofer 17esimo. Oggi a Meribel, località che con Courchevel organizza queste Finali ed i Mondiali del prossimo anno, toccherà al gigante parallelo della gara a squadre.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?