In casa Ferrari il muso più lungo è quello di Charles Leclerc, partito quarto e penalizzato dall’andamento di una corsa folle: "La prima parte della gara è stata veramente buona, il passo era buono, poi c’è stata la Virtual Safety Car e ho pensato che finalmente avrei avuto un po’ di fortuna. Poi c’è stata la bandiera rossa e ho perso tre posizioni", ha detto alla fine il monegasco, che ha chiuso in settima posizione. "Ho fatto fatica a ogni restart con le hard, nell’ultimo stint ho provato col passo ma è difficile sorpassare. C’era il potenziale per fare molto di più, non sono contento del settimo posto".

Che sia stata una gara difficile lo conferma anche l’altro pilota Ferrari, Carlos Sainz: "E’ stata una gara molto dura dal punto di vista fisico e mentale, con due bandiere rosse non è facile, ma sono in forma e ho potuto fare gara d’attacco. Era una gara in cui potevamo chiudere in top-5 senza l’errore di ieri, ma è stata una rimonta bella. Peccato non essere arrivato settimo".