Odermatt vince a Santa Caterina Valfurva
Odermatt vince a Santa Caterina Valfurva

Santa Caterina Valfurva, 7 dicembre 2020 - Così come nella scorsa stagione il gigante maschile è sinonimo di spettacolo: si è recuperata questa mattina la gara di Santa Caterina Valfurva, posticipata per via del maltempo nella giornata di ieri, e a vincere è stato il fenomeno svizzero Marco Odermatt, sul podio già sabato scorso, capace di amministrare il grande vantaggio ottenuto nella prima manche, in una seconda discesa in cui è successo letteralmente di tutto.

La gara

Il vincitore del gigante di sabato scorso sempre nella pista Debora Compagnoni, Filip Zubcic, ha dato spettacolo ancora una volta. Nella prima manche si era ritrovato in difficoltà ma nella seconda ha compiuto una rimonta che ha rischiato di riscrivere la storia della disciplina: partiva dalla ventunesima posizione ed è arrivato fino sul podio, con una seconda manche da campione assoluto che conferma quanto fosse meritato il successo della scorsa gara. Diciotto posizioni recuperate, quasi diciannove visto che l'americano Tommy Ford è riuscito a batterlo solo per due centesimi grazie a un finale a sorpresa. Poi è toccata al leader di metà gara, Marco Odermatt, che ha saputo resistere alle pressioni date da una pista che stava favorendo chi tentava la rimonta da dietro: non è stata una prova eccellente, visto che ha fatto segnare appena il quinto tempo di manche, ma tanto è bastato per tagliare il traguardo in tranquillità con 7 decimi di vantaggio sullo statunitense. Fuori dal podio tutti i candidati ala vittoria della overall: Pinturault chiude quinto, mentre i norvegesi arrivano tutti in forte ritardo, inclusi i big Kristoffersen e Kilde che nella seconda manche hanno faticato.

Gli italiani

Tra le tante rimonte ce ne è stata anche una azzurra: è quella di Luca De Aliprandini che può essere pienamente soddisfatto della sua gara anche se avrà sicuramente tanti rimpianti. Aveva parziali incredibili prima di commettere un errore in cui ha urtato un palo, fatto che gli ha fatto sciupare il grandissimo vantaggio che aveva su Zubcic. Alla fine ha rimontato dalla quattordicesima alla sesta posizione, a solo due centesimi da quinto posto e a 11 dal podio. Gli altri italiani in zona punti sono stati Baruffaldi, per la prima volta a punti in carriera con un 24esimo posto, più Tonetti che ha chiuso in 28esima posizione.

 

Leggi anche: salta il SuperG femminile di St. Moritz