22 dic 2014

Schwazer patteggia 8 mesi. Chiusa la vicenda giudiziaria

Il gip ha accolto la richiesta presentata dal legale del marciatore. Resta la squalifica sportiva. Per l'atleta bolzanino anche una multa di 6mila euro

featured image
Doping: Alex Schwazer sogna ritorno alle gare e Rio 2016 (foto Ansa)

Bolzano, 22 dicEMBRE 2014 - Alex Schwazer ha concluso, con l'accoglimento del patteggiamento, la sua vicenda giudiziaria legata alla positività all'esame antidoping del 30 luglio 2012 quando venne trovato positivo all'eritropoietina. La richiesta di patteggiamento a 8 mesi e 6.000 euro di multa, presentata alcune settimane fa dall'avvocato che difende Schwazer, Gerhard Brandstaetter, è stata accolta dal giudice delle indagini preliminari Walter Pellino. L'ex marciatore altoatesino, che il 26 dicembre festeggerà 30 anni, ad aprile 2013 è stato squalificato a livello sportivo fino al 30 gennaio 2016.

Non è escluso che nel corso del 2015 Schwazer, che attualmente si sta allenando con l'obiettivo di prendere parte alle Olimpiadi di Rio dei Janeiro del 2016, possa essere riabilitato anche a livello sportivo. In corso c'è, infatti, la richiesta della diminuzione della squalifica. Nel frattempo l'ex fidanzata, la pattinatrice Carolina Kostner, fidanzata di Schwazer ai tempi dei fatti, è in attesa di comparire dinnanzi al Tribunale Nazionale del Coni. L'udienza è fissata il 16 gennaio. A fine novembre la Kostner era stata deferita dall'Ufficio della Procura Antidoping del Coni con una richiesta di squalifca di 51 mesi (4 anni e 3 mesi) per "complicità e omessa denuncia". Otto sono, infatti, gli episodi che non concordano tra le deposizioni della Kostner e di Schwazer.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?