I tempi stringono, il ricorso al Tribunale federale svizzero è stato presentato ed Alex Schwazer torna a sognare le Olimpiadi di Tokyo. Mancano poco più di tre mesi alle gare olimpiche (6 agosto la 20 chilometri e all’alba del 7 la ‘sua’ 50 km). Intanto i giudici ordinari elvetici stanno prendendo in esame il ricorso di Schwazer. L’atto è stato elaborato dai suoi storici legali bolzanini, Gerhard Brandstaetter e Thomas Tiefenbrunner, ed integrato dagli avvocati Mike Morgan e William Sternheimer. Il ricorso è stato presentato a seguito di quanto scritto nell’ordinanza di archiviazione di 87 pagine del febbraio scorso dal Gip del Tribunale di Bolzano, Walter Pelino.