di Leo Turrini Il 2021 della Ferrari comincia ufficialmente oggi. Sconfitto il Covid, sulla pista di Fiorano Carletto Leclerc si riappropria del mestiere di pilota. In ossequio alle strampalate norme della Fia, il Principe di Monaco girerà con la Rossa di tre anni fa. Bizzarro avvio di una stagione che si annuncia inevitabilmente complicata. Nostalgia. Comunque è una buona cosa che il sipario si sia alzato sullo...

di Leo Turrini

Il 2021 della Ferrari comincia ufficialmente oggi. Sconfitto il Covid, sulla pista di Fiorano Carletto Leclerc si riappropria del mestiere di pilota. In ossequio alle strampalate norme della Fia, il Principe di Monaco girerà con la Rossa di tre anni fa. Bizzarro avvio di una stagione che si annuncia inevitabilmente complicata.

Nostalgia. Comunque è una buona cosa che il sipario si sia alzato sullo storico tracciato fioranese. Ieri hanno iniziato ad esibirsi i ragazzi della Accademia, gli allievi della scuola Ferrari. Tra loro c’era anche Giuliano Alesi, figlio del simpaticissimo Jean, alfiere del Cavallino tra il 1991 e il 1995. Alesi senior era ai box, box di cui fu padrone una vita fa. "Mi sono commosso – ha raccontato il vecchio campione –. Non so dove potrà arrivare il mio ragazzo, ma vederlo nell’abitacolo della Rossa è stato bellissimo". Giuliano Alesi in questo 2021 dovrebbe gareggiare in un campionato giapponese (la sua mamma è una artista molto famosa in Estremo Oriente).

Programma. A Leclerc, che oggi macinerà chilometri per riprendere confidenza con la squadra, domani darà il cambio il nuovo compagno Sainz. Per lo spagnolo sarà il debutto assoluto in Ferrari, un appuntamento cui Carlitos annette molta importanza a livello soprattutto psicologico.

Schumi 2. La settimana Rossa coinvolgerà anche Mick Schumacher, protagonista nella giornata di giovedì. Anche il figlio del sette volte campione del mondo utilizzerà per i test la Ferrari del 2018.

Online. Tra fine febbraio e inizio marzo Mattia Binotto presenterà sul web la macchina per il 2021, già denominata SF21. La vettura sarà impegnata nei test in Bahrain dal 12 marzo in poi.

Hamilton. Intanto Toto Wolff, il boss Mercedes, ha ribadito che presto arriverà la firma di Lewis Hamilton sul rinnovo del contratto. "La pandemia impedisce i contatti diretti, ho avuto anche io il Covid – ha spiegato il manager – Gli avvocati stanno perfezionando i dettagli tramite Zoom, non ho dubbi che Lewis continuerà a correre con noi, non ha motivo di interrompere una collaborazione così fruttuosa". Vabbè, aspettiamo.