La Ryder Cup è terminata con una sonante vittoria statunitense. Agli europei non è riuscita la rimonta, come avvenne a Medinah quando risalirono dal 10 a 6 nella giornata conclusiva. Anzi. Dopo aver preso il largo nelle prime due giornate, terminate 11 a 5, i giocatori statunitensi hanno infierito vincendo anche nei 12 singoli. 19 a 9 il risultato finale. Rory McIlroy ha provato a suonare la carica nell’ultima giornata vincendo il primo match, poi però sono arrivate tre punti da Patrick Cantlay, Scottie Scheffler e Bryson DeChambeau. A Collin Morikawa è bastato il pareggio con Viktor Hovland.

Andrea Ronchi