Fa prove di Giro anche Peter Sagan: al Romandia gli riescono pure bene. Nella prima tappa, disputata sulle strade di Martigny che avrebbero dovuto ospitare l’ultimo mondiale poi ‘salvato’ da Imola, il tre volte iridato (nella foto) conquista il secondo successo del 2021, battendo allo sprint Colbrelli e il neozelandese Bevin. Nei primi dieci altri quattro italiani, con Pasqualon 4° davanti a Covi e Cattaneo 9° davanti a Mosca. Sagan firma una giornata animata da svariati attacchi: il più duraturo è di sei uomini, fra cui Conca e Boaro. In classifica comanda sempre Rohan Dennis, vincitore del cronoprologo, sui compagni di squadra Thomas e Porte. Al Giro ci saranno anche Elia Viviani, vincitore di 5 tappe in carriera e della maglia ciclamino tre anni fa, e Diego Ulissi, 8 successi di giornata sulle strade rosa: sono i due atleti che in inverno sono stati fermati da anomalie cardiache, poi risolte grazie a test e terapie all’ospedale di Ancona.