29 apr 2022

Roma Special a metà: pari amaro

Lorenzo Pellegrini esulta dopo il gol
Lorenzo Pellegrini esulta dopo il gol
Lorenzo Pellegrini esulta dopo il gol

LEICESTER

1

ROMA

1

Primo tempo: 0-1

LEICESTER (4-3-3): Schmeichel 6.5; Pereira 6, Fofana 6.5, Evans 6, Castagne sv (21’pt Justin 6); Maddison 6.5, Tielemans 6, Dewsbury-Hall 6; Albrighton 5.5 (17’st Barnes 7), Vardy 5 (17’st Iheanacho 6), Lookman 6.5 (39’st A.Perez sv). Allenatore: Rodgers 6.5

ROMA (3-5-2): Rui Patricio 6.5; Mancini 6, Smalling 7, Ibanez 6; Karsdorp 6, Mkhitaryan 6 (11’st Veretout 5.5), Cristante 5.5, Pellegrini 7 (40’st Afena-Gyan sv), Zalewski 7 (40’st Viña sv); Zaniolo 5.5 (24’st Oliveira 6), Abraham 5.5. Allenatore: Mourinho 6

Arbitro: Del Cerro Grande (Spagna) 6

Reti: 15’pt Pellegrini, st 22’ Mancini (aut.)

Note: ammoniti Abraham, Dewsbury-Hall, Vardy, Zaniolo

Sembrava essersi materializzata la magia di Mou in Europa, con anche gli inglesi costretti a subire. Ma una Roma spigliata, subito in vantaggio con Pellegrini, esce poi da Leicester con un pari un po’ amaro e sarà costretta a vincere all’Olimpico giovedì 5 maggio per agguantare la finale di Conference League. Il capitano giallorosso, lanciato da un incontenibile Zalewski, è andato subito in gol, nella ripresa Mancini ha messo nella propria porta nel tentativo di anticipare Lookman, uno dei migliori delle ’Foxes’ inglesi cresciute alla distanza. Nota negativa verso il ritorno, l’infortunio muscolare di Mkhitaryan.

Nell’altra andata di semifinale, il Feyenoord piega di misura in casa il Marsiglia: finisce 3-2 e anche qui la qualificazione per la finale è apertissima.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?