30 mar 2022

Rinascita Eriksen: gol nello stadio del malore

Christian Eriksen,. 30 anni, festeggiato dal ct danese Hjulmand dopo il gol
Christian Eriksen,. 30 anni, festeggiato dal ct danese Hjulmand dopo il gol
Christian Eriksen,. 30 anni, festeggiato dal ct danese Hjulmand dopo il gol

Dopo il gol con l’Olanda, sabato scorso, che aveva bagnato un ritorno da sogno con la Nazionale danese, Christian Eriksen si è ripetuto a distanza di appena tre giorni anche nell’amichevole casalinga di ieri contro la Serbia.

Il centrocampista del Brentford ed ex Inter ha realizzato la rete del definitivo 3-0 al 57’, approfittando di un assist di Noorgard, facendo esplodere di gioia il pubblico di Copenhagen. Una soddisfazione immensa per il 30enne di Middelfart a cui il capitano Kasper Schmeichel ha ceduto la fascia di capitano in occasione del ritorno allo stadio Parken della capitale danese, proprio quello in cui nove mesi fa aveva rischiato la vita per un arresto cardiaco durante la partita degli Europei con la Finlandia.

Lo stesso Eriksen prima della gara aveva detto di non vedere l’ora di tornare in campo al Parken ma al tempo stesso si eè augurato di potersi mettere alle spalle quell’episodio dopo questa partita. Dal centrocampista danese continuano quindi le risposte confortanti anche sul campo e, dopo i due gol con la Danimarca, ora punta a ritagliarsi nuovamente un ruolo da protagonista ai prossimi mondiali di Qatar 2022.

A sbloccare il risultato ieri era stato l’esterno dell’Atalanta, Mahele, poi il 2-0 di Lindstrom. Ma è stata la rete finale del fantasista a fare gioire tutto lo stadio che nel giugno scorso aveva vissuto emozioni ben diverse. Eriksen fu salvato grazie all’intervento dei sanitari e pareva impossibile che potesse tornare a calcare i campi di calcio.

Ora sappiamo che lo può fare e con classe immutata: quelle immagini drammatiche appartengono solo all’album dei ricordi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?