di Marco Galvani Michael a testa alta. Vittoria in Superpole Race e posto d’onore in Gara 2. Michael Ruben Rinaldi e la Ducati danno spettacolo sul circuito di casa di Misano. Nella ‘mini-gara’ di domenica mattina podio fotocopia di Gara 1 con Toprak Razgatlioglu (Yamaha) 2° davanti al campione del mondo in carica Jonathan Rea (Kawasaki). Nella seconda manche, però, il turco esibisce...

di Marco Galvani

Michael a testa alta. Vittoria in Superpole Race e posto d’onore in Gara 2. Michael Ruben Rinaldi e la Ducati danno spettacolo sul circuito di casa di Misano. Nella ‘mini-gara’ di domenica mattina podio fotocopia di Gara 1 con Toprak Razgatlioglu (Yamaha) 2° davanti al campione del mondo in carica Jonathan Rea (Kawasaki). Nella seconda manche, però, il turco esibisce una forma smagliante e tiene negli scarichi la Ducati numero 21 di Rinaldi e la ‘verdona’ di Rea fino alla bandiera a scacchi. E ora in classifica Razgatlioglu ha ridotto a 20 il distacco dal leader Rea, mentre Ducati ha spodestato Kawasaki nella classifica costruttori. "E’ andata bene così – la saggezza di Rinaldi -. Non avevo molto grip al posteriore e il davanti tendeva a chiudersi. Il rischio di finire per terra era altissimo, all’inizio ci ho provato a stare davanti, ho commesso un errore e alla fine ho capito che oggi bisognava accontentarsi". Lo ha fatto anche Johnny Rea. Perché "quando arriva un fine settimana così, bisogna accettarlo e pensare soltanto al campionato", la strategia del 6 volte campione del mondo Superbike. Che, comunque, "ci ho provato a lottare, ma l’unica possibilità che avevo era legata a un errore di Toprak e Michael. Che non hanno commesso". Prossimo round il 4 luglio sul circuito inglese di Donington.

Risultati Superpole Race: 1. Rinaldi (Ducati) in 15’50.711 alla media di 160,023 kmh; 2. Razgatlioglu (Yamaha) a 0.485; 3. Rea (Kawasaki) a 1.865. Risultati Gara 2: 1. Razgatlioglu in 33’24.487 alla media di 159,385 kmh; 2. Rinaldi a 1.286; 3. Rea a 2.987.

Classifica piloti: 1. Rea (Kawasaki) 149 punti; 2. Razgatlioglu (Yamaha) 129; 3. Redding (Ducati) 104; 4. Lowes (Kawasaki) 88; 5. Rinaldi (Ducati) 82; 6. Gerloff (Yamaha) 59; 7. Van der Mark (BMW) 52; 8. Sykes (BMW) 51; 9. Davies (Ducati) 48; 10. Locatelli (Yamaha) 45.

Classifica costruttori: 1. Ducati 153 punti; 2. Kawasaki 149; 3. Yamaha 132; 4. BMW 67; 5. Honda 51.