Se il tennis è mancato in questo anno di Covid, tanto più è mancato il ‘maestro’ Roger Federer (nella foto), che a causa di operazioni e problemi fisici ha lasciato orfani gli appassionati per oltre 400 giorni, contando dalla sua ultima partita ufficiale, con Novak Djokovic, nelle semifinali dell’Open d’Australia 2020. ‘King Roger’, che farà 40 anni ad agosto, tornerà in campo oggi al torneo Atp 250 di Doha, per affrontare il britannico Daniel Evans, numero 28 Atp. Federer è il primo ad aspettare con impazienza il responso del campo, perché resta l’incognita della tenuta del ginocchio destro operato. "Se riesco a disputare un paio di partite qui a Doha posso dire che sarò felice – le parole dello svizzero –. Le aspettative sono molto basse ma spero che riesca a sorprendere me stesso". Certo l’obiettivo non è il torneo in Qatar, ma il ‘suo’ Wimbledon, dove Federer spera di arrivare al massimo della forma.