Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
19 gen 2022

Riecco Larissa La Iapichino torna in pedana

Sabato ad Ancona la prima uscita indoor dopo l’infortunio

19 gen 2022
Larissa Iapichino, 19 anni, tornerà sabato sette mesi dopo l’infortunio (Red Bull)
Larissa Iapichino, 19 anni, tornerà sabato sette mesi dopo l’infortunio (Red Bull)
Larissa Iapichino, 19 anni, tornerà sabato sette mesi dopo l’infortunio (Red Bull)
Larissa Iapichino, 19 anni, tornerà sabato sette mesi dopo l’infortunio (Red Bull)
Larissa Iapichino, 19 anni, tornerà sabato sette mesi dopo l’infortunio (Red Bull)
Larissa Iapichino, 19 anni, tornerà sabato sette mesi dopo l’infortunio (Red Bull)

Qualche tempo fa ci aveva confidato che non stava contando i giorni, ma di essere comunque emozionata in visto del ritorno in pedana, nella ’sua’ Ancona. Ora il giorno è davvero vicino per Larissa Iapichino, atleta del team Red Bull Italia costretta a saltare le Olimpiadi per un infortunio alla caviglia dopo aver centrato il primato italiano del salto in lungo eguagliando il record della mamma, Fiona May. Sabato la Iapichino tornerà a gareggiare, a quasi sette mesi dall’ultima volta, nel meeting al Palaindoor di Ancona. Ovvero sulla stessa pedana dove quasi un anno fa catturò l’attenzione di tutti saltando a 6,91, record del mondo under 20 al coperto nel salto in lungo, pareggiando il primato italiano assoluto indoor della May: era il 20 febbraio, quasi un anno fa. Quattro mesi dopo, il 26 giugno agli Assoluti di Rovereto dove riuscì comunque a vincere, si procurò l’infortunio che le ha impedito di partecipare alle Olimpiadi di Tokyo. La giovane fiorentina in forza alle Fiamme Gialle, classe 2002, ha approfittato del tempo di stop forzato per prendere il diploma di maturità e per iscriversi alla facoltà di giurisprudenza. Sabato il primo test per capire a che punto sono le novità tecniche introdotte negli allenamenti, perché nel frattempo Larissa è passata sotto la guida del papà-coach Gianni Iapichino, ex azzurro dell’asta. Il resto del calendario è già stilato: ancora ad Ancona nei tricolori juniores e promesse del 5-6 febbraio e negli Assoluti del 26-27 febbraio, con trasferta in Polonia il 22 febbraio a Torun. L’obiettivo sono i Mondiali indoor di Belgrado, dal 18 al 20 marzo. ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?