Davide Re e Andrew Howe protagonisti a Rieti nel Trofeo Perseo. Il primatista italiano dei 400 metri (nella foto) debutta con 45”76 nel giro di pista e batte i fratelli del Belgio Kevin (46”15) e Dylan Borlee (46”57). Nel salto in lungo Andrew Howe (Aeronautica) si riporta oltre gli otto metri (8,03), seppur con tanto vento a favore (+4.4). Da non sottovalutato il 7,75 regolare (+1.4 il vento) ottenuto regalando oltre venti centimetri all’asse di battuta. Dopo quattro anni torna a migliorarsi nel martello Simone Falloni (Aeronautica): 76,33. Nei 100 metri successo per Gloria Hooper (Carabinieri) con il crono di 11”58 (-0.7) davanti a Zaynab Dosso (Fiamme Azzurre, 11.80).

Oggi prende il via il ‘World Athletics Continental Tour Gold’. Il secondo circuito di meeting a livello globale scatta da Eugene, negli Stati Uniti, nel rinnovato Hayward Field che tra poco più di un anno ospiterà i Mondiali Oregon22. Tra le gare maggiormente attese, quelle dei 100 metri con molti dei velocisti top: Noah Lyles, campione del mondo sui 200 metri, sarà opposto al leader dell’anno Ronnie Baker (9“94) e all’ex iridato dei 60 indoor Trayvon Bromell. Al femminile, nel rettilineo dello sprint, la plurimedagliata Allyson Felix se la vedrà con l’olimpionica del lungo Tianna Bartoletta e l’ivoriana Murielle Ahouré.