Daniele Garozzo è uno dei testimonial di Action Aid, un gruppo di atleti che ha unito le forze per combattere l’abbandono scolastico, la povertà alimentare e la violenza sulle donne. "La scherma ha il più alto numero di nazionali laureati – spiega Garozzo –, ma non è facile. Io studio Medicina, mi mancano tre esami per diventare medico, i sacrifici sono tanti. In Italia la figura dello studente atleta non è tutelata, ho scelto di aiutare Action Aid perché è un problema che sento mio. Noi non saremo mai icone pop, però possiamo essere dei buoni esempi e io spero che i bambini che si approcciano alla scherma possano capire che chi ha vinto l’oro si è anche impegnato nello studio".