Ante Rebic festeggiato dopo il pari nel finale. Il croato con un colpo di testa d’autore ha acciuffato la Juve in una gara che vedeva il Milan in. emergenza
Ante Rebic festeggiato dopo il pari nel finale. Il croato con un colpo di testa d’autore ha acciuffato la Juve in una gara che vedeva il Milan in. emergenza
di Ilaria Checchi "Non abbiamo ancora vinto in campionato, credo che stasera sarà la prima volta". Non è stato profetico Max Allegri che, a pochi minuti dall’inizio del match contro il Milan, aveva provato ad anticipare un verdetto del campo che non si è realizzato. L’1-1 di ieri sera accontenta decisamente di più il Diavolo, come ha confermato Pioli: "Abbiamo subìto troppo nel primo tempo, nella ripresa invece abbiamo giocato meglio noi provando anche a...

di Ilaria Checchi

"Non abbiamo ancora vinto in campionato, credo che stasera sarà la prima volta". Non è stato profetico Max Allegri che, a pochi minuti dall’inizio del match contro il Milan, aveva provato ad anticipare un verdetto del campo che non si è realizzato. L’1-1 di ieri sera accontenta decisamente di più il Diavolo, come ha confermato Pioli: "Abbiamo subìto troppo nel primo tempo, nella ripresa invece abbiamo giocato meglio noi provando anche a vincere: non ci siamo riusciti ma abbiamo fatto il massimo. Rebic è un giocatore che ha grande intensità e qualità, gioca in tutti i ruoli e ci sta dando una mano in una posizione di campo dove ora abbiamo assenze importanti". L’assenza di Giroud e Ibra si è fatta sentire: "Non abbiamo fatto meno delle altre partite ma avevamo davanti la Juventus: abbiamo fatto un buon calcio, i giocatori importanti come loro mancano sempre, ma le idee, il gioco corale e la squadra non mancano mai. Forse l’anno scorso vincere queste partite sembrava qualcosa di eccezionale, ora abbiamo la consapevolezza di poter fare bene: siamo stati coraggiosi. Stasera abbiamo giocato 48 minuti di tempo effettivo: si parla troppo, si fischia troppo e questo non aiuta lo spettacolo e il gioco, per questo poi si fa fatica in Europa. Cerchiamo di crescere tutti". Infine, Pioli ha parlato dei suoi giovani: "Sono felicissimo, tutti dimostrano grande disponibilità a superare i momenti difficili: sono ragazzi tenaci, che credono in quello che si fa e che lavorano con dedizione dando poi le risposte sul campo". Capitan Alessio Romagnoli ha parlato del match e di questo Milan: "Io cerco sempre di dare il massimo e di mettere in difficoltà il mister nelle sue scelte, il campionato è lungo e dobbiamo restare concentrati: questo è uno dei Milan più forti da 7 anni a questa parte".

Due punti in classifica persi per un Allegri che ha fatto trapelare tutta la sua amarezza: "Sono arrabbiato per quello che è successo, la squadra ha fatto un bel primo tempo concedendo solo un tiro a Tonali mentre nella ripresa abbiamo rischiato di perdere. Ho visto troppa sufficienza in fase difensiva, dobbiamo migliorare anche se la squadra ha fatto un passo in avanti: nei momenti finali bisogna essere tosti e cattivi e questa cosa ci manca. La responsabilità è mia sui cambi, ho sbagliato, dovevo mettere gente più difensiva".