Valentino Rossi, 42 anni. In alto a destra Fabio Quartararo, 22, in trionfo
Valentino Rossi, 42 anni. In alto a destra Fabio Quartararo, 22, in trionfo
di Marco Galvani Il Motomondiale punto e a capo. Il Gp di Assen chiude la prima parte della stagione nel segno di Fabio Quartararo. Il francese della Yamaha è senza rivali e si prende la quarta vittoria della stagione (davanti al compagno di squadra Maverick Viñales e alla Suzuki di Joan Mir). Ed è sempre più leader con 34 lunghezze di margine su Johann Zarco, migliore Ducati anche di giornata (4°). Le...

di Marco Galvani

Il Motomondiale punto e a capo. Il Gp di Assen chiude la prima parte della stagione nel segno di Fabio Quartararo. Il francese della Yamaha è senza rivali e si prende la quarta vittoria della stagione (davanti al compagno di squadra Maverick Viñales e alla Suzuki di Joan Mir). Ed è sempre più leader con 34 lunghezze di margine su Johann Zarco, migliore Ducati anche di giornata (4°). Le Rosse ufficiali, invece, combinano poco: ‘Pecco’ Bagnaia prova a lottare con Quartararo, ma nella foga colleziona troppe escursioni oltre i limiti della pista e viene punito con un long lap che lo fa rientrare 8° da 2°. Alla bandiera a scacchi chiude 6° e chiede scusa: "Un errore che avrei potuto evitare, ma ho davvero dato il massimo". Mentre Jack Miller cade finisce nella ghiaia. Marc Marquez di cuore, da 20° a 7° davanti all’Aprilia di Aleix Espargarò. Un’altra domenica da dimenticare per Valentino Rossi: partito 12° si è ritrovato dopo pochi metri 21° e poi "ho dovuto inseguire, ma quando sei dietro la ruota davanti non lavora bene – l’analisi di Rossi -. Per recuperare ho perso l’anteriore alla curva 7 dell’8° giro. Dai dati non abbiamo capito bene cosa sia successo". E se ne torna a casa con il terzo zero di stagione. Alla vigilia della decisione sul suo futuro. Questo aveva promesso e ha confermato anche in Olanda all’inizio del mese di ‘ferie’ prima del prossimo Gp, l’8 agosto in Austria. I risultati di quest’anno "non mi divertono". Solo 17 punti in 9 gare. Non è un ruolino di marcia alla Valentino. I prossimi giorni saranno decisivi. Ma non c’entrano nulla le voci attorno al box Yamaha: "Sembra che ci saranno grandi cambiamenti – conferma Vale -. Ma queste voci non influenzeranno la mia decisione, che è legata ai risultati. Quello che succede con gli altri e le altre Yamaha non è affar mio". Intoccabile Quartararo, radio paddock dà Viñales sempre più vicino all’Aprilia già nel 2022 al fianco del suo ex compagno in Suzuki Aleix Espargarò. In Yamaha al posto dello spagnolo potrebbe arrivare Franco Morbidelli.