Giuseppe Tassi

Domenichini, Machado Sacramento, Gritti e Farris. Sono gli eroi silenziosi e obbedienti dell’ultimo turno di campionato, i viceallenatori che hanno pilotato verso il successo Napoli e Roma, Atalanta e Inter con la benedizione degli squalificati Spalletti, Mourinho, Gasperini e Inzaghi.

Gli attendenti di campo non hanno fatto rimpiangere i loro generali, anzi. E il giorno dopo Gasperini si è lasciato andare a considerazioni importanti.

Fosse per lui abbandonerebbe la panchina per la tribuna in pianta stabile.

Segue all’interno