Cala il sipario sulla 54esima edizione del Challenge International de Genève, svolto al Centre Sportif des Vernets di Ginevra con organizzazione a cura della Genève Natation 1885. Nella finale dei 100 rana maschili l’azzurro Nicolò Martinenghi ha avuto la meglio sull’olandese Arno Kamminga, 59.10 contro 59,21, mentre Federica Pellegrini (foto) ha vinto i 200 stile libero (1.59.07). Giacomo Carini è stato poi il migliore nei 200 farfalla (1.58.95), e l’olandese Kira Toussaint ha nuotato i 100 dorso sotto al minuto (59.85). Osservando tutti e tre i giorni di gare, saltano all’occhio i 200 rana di Arno Kamminga (2.09.35) e i 100 dorso di Kira Toussaint (59.85), che sono state le migliori prestazioni tecniche dell’appuntamento di Ginevra. Il Challenge International de Genève è di uno dei pochi meeting internazionali previsti nel primo trimestre 2021: il prossimo appuntamento internazionale sarà il Golden Tour di Nizza ad inizio febbraio.