È terminata ufficialmente dopo quattro anni e mezzo l’avventura di Graziano Pellé con lo Shandong Luneng. Da ieri il 35enne attaccante è svincolato. Nell’estate del 2016 aveva firmato un contratto da 15 milioni annui diventando il calciatore italiano più pagato al mondo. Lo score personale è di 63 gol in 133 presenze, con la ciliegina sulla torta della Coppa di Cina conquistata a fine 2020 (sua la rete del 2-0 in finale contro il Jiangsu Suning). Ora per la punta si profila un possibile ritorno in Europa, magari proprio in Italia, certamente con un ingaggio molto inferiore rispetto a quello percepito nel campionato cinese. Nelle settimane passate si è parlato anche di un interessamento da parte dell’Inter di Conte, che cerca una punta. Con l’ex ct azzurro Pellé ha disputato da titolare un campionato europeo prima di trasferirsi nella sua ultima squadra.

MT