Fabio Paratici, 48 anni: era responsabile dell’area tecnica della Juve dal 2018
Fabio Paratici, 48 anni: era responsabile dell’area tecnica della Juve dal 2018

Mentre impazza il caso allenatore alla Juve, con l’ombra di Allegri sempre più incombente sulla panchina di Pirlo (ma Max ora entra prepotentemente anche nelle mire dell’Inter del post Conte), il primo a lasciare i bianconeri già provocando un ribaltone è Fabio Paratici, responsabile dell’area tecnica della Signora. L’artefice dell’arrivo di Ronaldo, in un’estate, quella del 2018, che vide dare l’addio a Torino del suo mentore Beppe Marotta, non ha rinnovato il contratto in scadenza. Ovvie, le dichiarazioni di rito di club e manager ieri, nel segno della massima e reciproca riconoscenza. E, al di là di tutto, entrambi hanno scritto grandi pagine del nostro calcio. Ma le scelte dirigenziali dell’ultima estate, con un mercato ricco che non si è tradotto in risultati eccellenti, non possono non aver innescato la necessità di cambiamento anche agli alti piani. Da vedere, a questo punto, quale sarà il futuro in bianconero del presidente Andrea Agnelli e del vice Pavel Nedved. Come primo candidato a sostituire Paratici c’è ora Federico Cherubini, in odore di promozione dopo avere costruito l’Under 23. Intanto, ci si prepara già all’assemblea degli azionisti Exor di oggi: un’altra tappa fondamentale per il futuro della Juve, con il tema allenatore che verrà affrontato. Poi si penserà ai giocatori, in un’estate di probabili cessioni eccellenti, magari già da CR7 in giù, passando da Dybala a Bentancur.

p.g.