"Il mio o la va o la spacca questa volta ha fatto “spacca”": così Daisy Osakue dopo la finale del lancio del disco che l’ha vista chiudere ieri al dodicesimo posto. "Sono un po’ triste per come è andata la finale – ha continuato –, noi atleti non ci accontentiamo mai. Ho voluto menare ma questa volta non è andata bene. Dovrei essere felice, perché dopo l’ernia a marzo non avrei neanche dovuto essere qui". L’azzurra è stata eliminata con il 12esimo posto dopo i primi tre lanci, con una misura di 59.97 e due nulli. "Non vedo l’ora che sia l’anno prossimo, Parigi 2024 e prima ancora gli Europei. Devo gareggiare per togliermi questa amarezza", ha aggiunto l’azzurra commossa.